Forex: i vantaggi del rollover

Il rollover è una delle tecniche che, nel caso venano usate al meglio, possono assicurare sensibili guadagni sul mercato valutario, come del resto sanno molto bene gli investitori istituzionali e i retail giapponesi che lo usano con estrema accortezza ed elevato profitto.

Prima di decidere di investire il proprio capitale nel trading online, occorre sempre avere ben chiaro cosa bisogna fare, ovvero studiare in maniera approfondita le varie tecniche che possono aiutarci a non far parte di quello che spregiativamente viene indicato come il parco buoi, ovvero quella platea di piccoli risparmiatori che spesso diventano carne da macello sui mercati azionari e delle valute.

I soldi facili, nel trading online, non esistono. Si può guadagnare con un duro lavoro di preparazione e cercando di evitare errori. Diffidate di chi promette mirabolanti guadagni in pochi minuti.

A questo proposito occorre ripetere che il trading online non è quella passeggiata di salute che viene reclamizzata dalle incaute comunicazioni che ogni giorno ci arrivano sulla casella di posta elettronica. Chi ci contatta affermando che ha appena guadagnato tremila euro con pochi minuti e che anche noi possiamo farlo, cambiando naturalmente la nostra vita, può essere considerato allo stesso livello di coloro che imbastivano le famose truffe piramidali che, solo per fare un esempio, portarono alla rivolta dell'Albania, quando le stesse crollarono seppellendo sotto le macerie i sogni di arricchimento di chi si era fatto prendere la mano dall'ansia di fare soldi facili. I soldi facili, nel trading online, non esistono. Esiste invece la possibilità di guadagnare, anche bene, lavorando sodo e cercando di migliorare di giorno in giorno il proprio approccio al mercato.

Anche il rollover è uno strumento prezioso sul Forex

Occorre fare una netta distinzione tra il mercato azionario e quello delle valute. Se il primo, infatti, non mostra solitamente grandissimi differenze nel corso del tempo, il Forex è invece soggetto a sensibili mutamenti. Una delle conseguenze di questa mutevolezza, è l'obbligo che ne deriva al broker cui vi sarete affidati di mantenere la posizione acquisita quando un investitore ha deciso di portarsi sotto la sua tutela al fine di investire in un particolare cross di valute con delle operazioni multiday di medio e lungo periodo. Proprio per poter riuscire nell'intento, l'operatore dovrà dar luogo ad un'azione di rollover

Cos'è il rollover

Se il termine può portare alla mente una delle gare di pattinaggio all'ultimo sangue che vediamo ogni tanto nei film o nelle fiction che provengono dagli Stati Uniti, nella realtà si tratta di una operazione abbastanza semplice da comprendere, trattandosi della semplice vendita a chiusura di mercato della posizione acquisita al termine delle contrattazioni giornaliere e nel suo riacquisto all'inizio di quella successiva. E' del tutto ovvio che il saldo del conto, nel caso estremamente probabile che si siano registrate delle differenze, dovrà essere addebitato o accreditato dando vita ad un semplice calcolo matematica. A rendere nota la differenza formatasi, saranno gli swap, ossia il calcolo della differenza tra i tassi d'interesse delle valute. 

Se volessimo adottare una definizione più tecnica, potremmo definire il rollover come l'interesse pagato o dovuto al fine di mantenere le posizioni overnight. Ogni valuta possiede infatti un tasso di interesse cui viene associata e, proprio per il fatto che sul forex avvengono scambi per coppie, ogni operazione che viene decisa dagli investitori va a coinvolgere non solo le due divise interessate, ma anche i relativi tassi d'interesse. Si può dunque formare un roll positivo, nel caso in cui il tasso di interesse della valuta che si va ad acquistare sia maggiore del tasso di interesse della valuta che invece viene alienata, o un roll negativo nel caso in cui il tasso di interesse della valuta acquistata sia minore di quello della valuta che si sta vendendo.

Il rollover può consentire guadagni importanti

Va anche specificato che il rollover può comportare costi abbastanza importanti o profitti non indifferenti per l'operazione che si va ad intraprendere. Una cosa che sanno molto bene gli investitori istituzionali e i retail giapponesi, indicati come veri i maggiori aficionados di questa tecnica. Non è raro infatti osservare fluttuazioni insolite nei tassi di rollover tra gli orari di mercato di New York, Tokio o Londra.
Andrebbe allo stesso tempo precisato che, contrariamente a quanto pensano anche molti trader, i rollover sui tassi di cambio non vengono definiti solo sulla base dei tassi decisi dalla banca centrale. In effetti i rollover sul forex sono costruiti tramite l'uso dei tassi forward, i quali sono per lo più basati sui tassi di interesse overnight coi quali le banche prendono a prestito fondi dalle proprie consorelle. 

I vantaggi del rollover all'interno del Forex

Il rollover può procurare vantaggi non trascurabili a chi decide di adottarlo. Se infatti la seduta non sta andando come si era preventivato, ma si nutre fiducia in un rapido ribaltamento della stessa, si può decidere di mantenere aperte le posizioni, posticipandone la scadenza rispetto alla scadenza originaria. Per farlo occorre un semplice clic di mouse sulla piattaforma del broker scelto. Per poterlo fare, è però necessario aumentare l'investimento iniziale tra il 30 e il 50%, ovvero aumentare la posta. I vantaggi del rollover, possono essere quindi i seguenti:

• Rinviare il momento della scadenza dell'opzione ad un momento successivo nel caso si stia procedendo verso una perdita;
• Ottenere rendimenti più elevati ove l'opzione scada in the money, in conseguenza dell'incremento operato sull' investimento iniziale;
• Riuscire a trasformare la perdita in un guadagno perché ci si offre un'opportunità di recupero.

Alcune precisazioni sul rollover

La fine e l'inizio della giornata degli scambi sul mercato è fissata alle cinque del pomeriggio a New York. Tutte le posizioni che non sono state chiuse entro questo lasso di tempo debbono essere mantenute overnight e vengono ad essere quindi soggette al rollover. Una posizione che sia stata aperta alle 5:01 non sarà soggetta a rollover sino al giorno successivo, mentre una posizione aperta alle 4:59 lo sarà alle 5:00. Eventuali accrediti o addebiti relativi ad ogni posizione aperta alle 5:00, appariranno sul conto dell'investitore nel termine di un'ora per essere applicate direttamente al saldo finale.
Allo stesso tempo occorre però ricordare che molte banche mondiali osservano la chiusura il sabato e la domenica. Nel corso di questi due giorni non ci sarà dunque rollover, ma molte di esse applicano comunque interessi all'interno di questo lasso di tempo. Il Forex tiene quindi conto di questa circostanza, facendo in modo che il mercoledì il mercato applichi il rollover tre volte rispetto a quello del martedì. Allo stesso modo, quando si verifica una festività, viene aggiunto un ulteriore giorno di rollover due giorni prima della scadenza.

Il rollover assicura larghi vantaggi a chi lo sappia padroneggiare

Generalmente il rollover per festività viene osservato se una delle valute scambiate si trova in corrispondenza di una celebrazione di rilievo, come ad esempio il 4 luglio, quando gli Stati Uniti si fermano per celebrare l'Indipendence Day. Proprio in questa occasione, un giorno in più di rollover viene aggiunto alle 5 del 1° luglio per quanto concerne i cambi con il dollaro.

Come si calcola il rollover: un esempio pratico

Nel caso in cui una posizione rimanga aperta dopo l'orario di chiusura delle contrattazioni, sarà appunto soggetta al rollover. Se da un lato abbiamo detto che il rollover, può avere un valore negativo e uno positivo, resta quindi da capire come vada calcolato. Nel caso ad esempio del cambio EUR/USD, si può decidere di acquistare l'euro e vendere il dollaro americano al fine di pagarlo. Ponendo il tasso dell'euro al 5%, e quello del dollaro a 3.25%, significa che si sta procedendo all'acquisto di una valuta con un tasso di interesse maggiore, la quale consente di incassare, grazie al rollover, circa l'1.75% su base annuale. Se invece all'interno del cambio EUR/USD si opta per vendere la valuta con il tasso maggiore, si dovrà pagare il rollover, ovvero l'1.75% su base annuale, in quanto si va a pagare l'interesse dell'euro guadagnando allo stesso tempo con l'interesse del dollaro.
Va infine ricordato che se il valore rollover può essere calcolato in qualsiasi momento, per farlo con rapidità e precisione sarebbe meglio usare un foglio di calcolo excel, o affidarsi agli strumenti online che sono messi a disposizione della clientela dai brokers.

Articolo letto 2.239 volte

Dott. Dario Marchetti
  • Quanto influisce il pil sul mercato valutario?

    Il Prodotto Interno Lordo (PIL) indica in pratica la ricchezza collezionata da una nazione nel corso di un determinato periodo. Dal suo incremento o dalla sua discesa può dipendere il destino della valuta [...]

  • Perché fare forex con timeframe multipli

    Fare trading utilizzando i timeframe multipli può essere un vantaggio non indifferente. Proprio usando questi indicatori, si può sviluppare una visione d'insieme in grado di rendere più distinto il quadro [...]

  • Cosa sono le medie mobili esponenziali

    Le medie mobili esponenziali, dette anche EMA (acronimo di Exponential Moving Average), possono rivelarsi uno strumento estremamente prezioso per cercare di intercettare la formazione di una tendenza ed [...]